Все берут детей из детдома, а я решила забрать чужую бабушку из дома престарелых.





Nessuno dei miei amici e vicini ha approvato la mia azione. Allo stesso tempo, stavano torcendo le dita sulle tempie con le parole: quindi ora è un momento difficile e hai anche portato un parassita a casa tua! Ma sono sicuro, no, lo so! Sto facendo la cosa giusta: prima vivevamo come quattro: io, le mie due figlie e mia madre. Sfortunatamente, 8 mesi fa, mia madre è morta e eravamo in tre. In questi mesi, io e le mie figlie ci siamo rese conto che abbiamo ancora molta energia e molto tempo e che possiamo spenderli per aiutare qualcun altro. Anche da scuola ho avuto un caro amico, che all’età di 30 anni, invece di costruire una famiglia e una carriera, si è semplicemente suicidato. La cosa più triste è che ha estorto la pensione di sua madre per aver bevuto. Quando ha smesso di darglielo, lo ha semplicemente consegnato a una casa di cura, per alcune macchinazioni che prendevano e bevevano il suo appartamento. Conoscevo zia Zina fin dall’infanzia, come lei. Una volta al mese, le mie figlie andavano a trovarla e portavano una varietà di prelibatezze.
Le figlie hanno reagito alla mia idea con un grande positivo, e la più giovane Rita, ora 4,5 anni, ha gridato allegramente: “Evviva, avremo di nuovo una nonna!” Ma non puoi nemmeno immaginare come mia nonna Zina fosse felice della mia proposta! Ha pianto di gioia così a lungo che ho dovuto metterle un sedativo, ora sono passati quasi 2 mesi da quando abbiamo vissuto con la nonna Zina in perfetta armonia. La amiamo tutti e lei ci ama, ma non riusciamo a capire perché la nonna, che ha già ottant’anni, abbia così tanta energia. Dopotutto, si alza alle 6 del mattino ogni giorno e ci svegliamo con l’aroma di pancake o pancake appena sfornati. ” Incisione delle parole di Maria K.


Добавить комментарий

Ваш адрес email не будет опубликован. Обязательные поля помечены *